All’origine, ogni singola marca produceva in proprio ogni proprio prodotto ma successivamente, il mercato ha fatto sì che la gran parte dei brand si concentrassero nelle mani di pochi gruppi (Partagàs, Romeo y Julieta e Montecristo-H. Upmann). Con la rivoluzione cubana e la nazionalizzazione di tutte le marche il governo cubano ha accentuato questa tendenza tanto che oggi possiamo ritenere che quattro fabbriche producano quasi la totalità degli avana.

Le case di produzioni sono: Fabbrica Francisco Perez German, che produce i Partagàs ed attualmente anche le marche Bolivar, Ramon Allones e La Gloria Cubana; la Fabbrica La Corona, che produce Montecristo ed H. Upmann ed attualmente anche Diplomaticos, Hoyo de Monterrey, Punch, Vegas Robaina, Por Larrañaga e San Cristobal de la Habana; la Fabbrica Briones Montoto, che produce Romeo y Julieta ed attualmente anche Cuaba, Juán Lopez, Sancho Panza e El Rey del Mundo; la Fabbrica El Laguito, che produce CohibaTrinidad.

Ecco in ordine alfabetico le principali marche di sigari cubani: Bolivar, Cohiba, Cuaba, H. Upmann, Hoyo de Monterrey, Juán Lopez, Montecristo, Partagàs, Punch, Ramon Allones, Romeo y Julieta, Saint Luis Rey, San Cristobal de la Habana, Trinidad, Vegas Robaina.

Ogni vero fumatore di puros, ha il suo sigaro preferito e stabilire quale sia il migliore è cosa altamente soggettiva. Le marche che a livello internazionale sono le più note e diffuse sono Cohiba, Montecristo, Partagàs e Romeo Y Julieta che vengono acquistate solo all’interno di negozi specializzati per poi essere conservati all’interno di un umidificatore per sigari. I veri intenditori non comprerebbero mai le scatole di sigari cubani venduti per la strada, in quanto sa bene che trattasi di falsi puros che possono ingannare solo i turisti neofiti che, credendo di fare un affare acquistando un prodotto sottratto illegalmente alla fabbrica di origine, comprano solo foglie di banane o peggio ancora.