IL TABACCO

I tabacchi da pipa si dividono principalmente in due macro categorie:

TABACCHI PRESSATI

  • I così detti Flake, in fette: le foglie sono compresse e formate in grandi rettangoli di un certo spessore che poi vengono suddivisi in strisce; le strisce a loro volta sono “affettate“ e, il tabacco, che nel corso dell’operazione ha subito eventualmente un ulteriore trattamento (ad esempio, la pressatura può avvenire a caldo o a freddo) si presenta, nella sua forma definitiva, in tavolette composte da tante “fettine“ compresse che, per venire introdotte nella pipa, vanno sbriciolate.
  • Sono i tabacchi in cui le foglie vengono lavorate in modo da formare una “corda“ e si hanno in genere due qualità di foglia: una fondamentale e una aromatica. Questa corda, dopo altri trattamenti, viene tagliata in dischetti o dischi: osservandoli in sezione, è facile distinguere i tabacchi che la compongono.

TABACCHI NON PRESSATI

I tabacchi non pressati sono Sciolti; le foglie, in questo caso, non sono né comprese né arrotolate, ma tagliate in strisce sottilissime e “tostate“ a mano, in modo da eliminare altra umidità e sviluppare completamente la fragranza. Raccolte in mazzetti le strisce vengono tranciate da una ghigliottina. A questo trattamento sono sottoposti i Virginia puri e le miscele. Esempi sono il Balkan Sobraine e il Trinciato Italia.

Possiamo distinguere tra Virginia puri e le miscele:

  • I Virginia Puri sono idealmente composti, come dice il nome, esclusivamente di Virginia e si distinguono per il loro gusto puro e privo di particolari aromi, ma non di fragranza.
  • Le miscele invece presentano una base di Virginia (Inghilterra) o Burley (America) cui sono aggiunti, in proporzioni varie, tabacchi aromatici.

E’ difficile dare consigli in una questione tanto legata ai gusti individuali.
I troppo aromatici possono stancare, i dolci sono più “irritanti“ e quello troppo fine brucia rapido e scalda, pipa e lingua.

Per la conservazione è importante il giusto grado di umidità. Conservare sempre in vasi con chiusura ermetica. Le mixtures inglesi in scatola a tenuta sono quasi sempre troppo umide: lasciatele all’aria per qualche ora. Per umidificare un tabacco secco, spargerlo su un foglio di carta e bagnarlo con uno spruzzatore. Utile la fetta di mela o di patata nel recipiente e ricordatevi di tenere il tabacco lontano da fonti di calore e da profumi.
Tutti i trinciati in commercio sono già miscele. Ognuno può però divertirsi a crearne di nuove secondo i propri gusti.

NOI, AD ESEMPIO, PREPARIAMO UNA MISCELA DAVVERO FANTASTICA!